Scatta & Fuggi - Roma

📷

L'avevo tanto cercata che alla fine è arrivata. Roma, città Eterna.

E' stata solo una breve, seppur intensissima giornata. Calda, dannatamente umida. Ricca, ricchissima di emozioni.

In poche ore ho solamente avvertito il profumo di questa città. Un semplice prima breve visita in preparazione al viaggio di ottobre, quando con calma e senza i problemi dell'estate, potrò godermi completamente questa città. Perciò non parlerò delle bellezze che può offrire ma voglio concentrarmi su come raggiungerla da Milano, perchè il sottoscritto per parafrasare una famosa battuta "non va nemmeno di corpo senza prima avere un piano".

Evitando l'auto, attualmente esistono due percorsi per raggiungere Roma, l'aereo o il treno.

Partiamo dal treno. Da qualche mese Trenitalia sfodera le sue nuove armi, il freccia rossa copre la tratta, salvo sinistri, in 3 ore e 30 minuti o 4 ore. E raramente vi sono convogli che la coprono in 3 ore. Da Milano Centrale a Roma Termini il tempo è quello. Senza controlli sicurezza, check-in, scalette che spariscono e ritardi vari. Si giunge direttamente in città, nel cuore delle due metropoli. Prenotando con un mese di anticipo si riesce ad ottenere un prezzo di 66€ a/r seconda classe. 

L'aereo. Mi concentrerò sulla compagnia low cost Ryanair che sto attualmente utilizzando. Con accortezza e prenotando con più o meno lo stesso anticipo di trenitalia si riescono ad ottenere ottimi prezzi. Il mio volo è stato pagato 10€ a/r. Per contro bisogna aggiungervi i costi di trasferimento tra Milano e Bergamo, quantificabili in 12€ a/r biglietto dei bus che partono da Milano Centrale. Spostamento da Ciampino a Roma Termini, altri 8€. Eventuale bagaglio da imbarcare oltre a quello a mano, il cui limite massimo è 10kg. 

Se tengo presente che solo il mio zaino fotografico con il materiale mi occupa 10kg, sono costretto ad acquistare insieme al biglietto anche il bagaglio supplementare pari a 24€, il costo arriva a 54€. Siamo li quindi.

Va detto che i tempi per l'aereo sono imbarazzanti. Sabato alle 17.30 ero in stazione termini per rientrare a Ciampino. Ipotizzando il tanto mortale traffico romano ho deciso di non correre rischi.  E infatti alle 18.10 ero in aeroporto. L'imbarco che doveva avvenire alle 19.55 è slittato quasi alle 21. Risultato?

Se avessi preso il freccia rossa alle 18 da Termini, alle 21.30 sarei arrivato a Milano. Il mio volo è invece arrivato alle 22.30 a Bergamo a cui aggiungere un altra oretta per arrivare a Milano Centrale.

Tirando le somme l'aereo paga sulle lunghe tratte indubbiamente. Per chi ha famiglia è assai più conveniente della freccia rossa, che però non crea il problema del controllo bagagli e dei tempi morti tra l'arrivo in aeroporto e il decollo vero e proprio. E tanto per citare i controlli l'Italia si dimostra sempre pessima. Perquisito a Bergamo, controllo anti-esplosivo a Ciampino. Però una porta di sicurezza aperta da un bimbo e il relativo allarme che ha suonato per molti minuti senza vedere nessuno accorrere, quello ci può stare? :)


Arrivederci ad Ottobre Roma...


0 visualizzazioni

© 2019 by  Sergio Del Rosso