Fotografare ad altezza gatto

Aggiornato il: 9 giu 2019

Per anni ho sempre guardato al mio gatto, a quello del vicino o al pellegrino di strada come ad un soggetto eccezionale.  

Per modi, per atteggiamenti si dispone di una varietà molto ampia di situazioni in cui il fotografo il fotoamatore o il padrone potrà esaltarne la natura attraverso l’obiettivo. Ho sempre creduto che ogni gatto ha la dignità di essere fotografato, non importa se di razza o non, non importa quanto lungo sia il suo pedigree o quanto folta e bella sia la sua pelliccia.

E’ unico. E’ vero. Non lo vedremo mai atteggiarsi da divo se ci si avvicina con la reflex in mano. Non farà smorfie. Non riderà. Non lo vedremo arrogante e presuntuoso, come invece capita nel momento in cui fotografiamo certi essere bipedi di nostra conoscenza. Tutto al più ne sarà incuriosito. Per fotografarlo abbiamo a disposizione il suo regno, e non c’è niente di meglio del luogo in cui si sente più al sicuro per farlo perché un gatto è perennemente in Guerra. Una guerra, dove lui è il cacciatore, sempre attento vigile ad ogni più piccolo rumore che non rientri nell’ordinario. E questo va trasformato in un vantaggio per noi, poiché nonostante sia abitudinario è facile creare situazioni ad hoc per facilitare lo scatto di una fotografia interessante.



Se il gatto vi conosce avrete più facilità nel fotografarlo

Se non vi conosce e scappa, sedetevi a terra. Vedendovi più piccoli avranno meno timore ad avvicinarsi, fatevi annusare conoscere…. Arriveranno presto a conoscere chi ha invaso il loro territorio

Incuriositelo, fategli capire che è un gioco e che non siete una minaccia

Non trascinatelo a forza e non cercate di metterlo in posa, non fatelo fare neanche al padrone

Prima di iniziare a fotografe un gatto che non vi conosce, o che non ha mai visto la macchina fotografica avvicinategliela. Deve annusarla, identificarla  e giudicarla come NON pericolosa.

Scattate a vuoto mentre è vicino, fategli sentire il CLACK dell’otturatore o il BIP della compattina


Giocate con lui prima di fotografarlo o coccolatelo

Osservatelo



Tecnica base

  • Scattate ad altezza gatto, per scattare alcune foto mi sono dovuto letteralmente sdraiare sul pavimento

  • Cercate di mettere a fuoco sugli occhi e cercate di averli tutti e due nella foto

  • Date un senso alla foto, vedo tante foto di bellissimi gatti ma che non raccontano nulla

  • Curate la composizione

  • Cercate differenti punti di vista

  • Con qualche giochino o un pezzo di carta stagnola agitato in direzione dell’obiettivo state certi che catturerete più che il suo sguardo!

  • Cercate di cogliere il momento, l’attimo irripetibile

  • Non utilizzate mai il flash direttamente. Acceca il gatto, lo innervosisce, la foto sarà inguardabile.

1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti

© 2019 by  Sergio Del Rosso