Cronaca di un sabato

📷

Cosa fare in un normalissimo sabato di inizio primavera, quando ormai il sole è bello alto nel cielo e c'è poco tempo per organizzarsi? Sant'Alessio e la sua Oasi rappresentano un indubbia metà di buon valore fotografico a patto che...

...a patto anche altre dozzine di novelli fotografi e barbari con famiglia appresso non decidano ugualmente.

Temo non sarò mai stanco di affermare che l'italiano medio è una splendida realtà del panorama faunistico europeo. A Sant'Alessio si conferma sempre grande protagonista. Si aggira soprattutto in folti branchi dove il capobranco è il maschio più anziano il quale bada più a smiuire un delicato ecosistema piuttosto che indottrinare i propri cuccioli al rispetto dell'ambiente stesso in cui vivono. Schiamazzi urla risate porte che sbattono pianti. C'è di tutto e di più.

E' una cacofonia di suoni getturali e onomatopeici da parco giochi.  E se da una parte è usanza tollerata, per via delle entrate economiche necessarie alla gestione dell'oasi, dall'altra sarebbe opportuno riflette se portare un bambino sia la scelta migliore. Per carità, non mi si fraintenda: non sono contro il divietro di transito per i minori di.... tutt'altro è importante che vedano cosa abbiamo perpetrato nel corso del tempo, rubando spazi vitali ad altri esseri viventi e costringendoli a vivere tra voliere e reti. Il tema è va bene portare il bambino a vedere gli animali, ma a che serve se dietro non c'è un minimo di rispetto e preparazione, visto che siamo alla fine solo ospiti?

"Gli aironi!" grida un bimbo

"Si ma tanto ce ne sono tanti"gli risponde il padre tronfio delle sue certezze.

Ecco tutto. C'è da commentare ulteriormente?

{morfeo 35} 

0 visualizzazioni

© 2019 by  Sergio Del Rosso