© 2019 by  Sergio Del Rosso

Gandantegchinlen Khiid

Intorno all'inizio del XIX secolo oltre 100 süm (templi) e khiid(monasteri) servivano una popolazione di circa 50.000 abitanti a Urga (l'antico nome di Ulaanbaatar). Solo una manciata di questi edifici sopravvisse alle purghe religiose del 1937. Fu solo nei primi anni '90 che il popolo della Mongolia iniziò di nuovo a praticare apertamente il buddismo. Questo monastero è una dei più importanti della Mongolia e anche una delle sue maggiori attrazioni turistiche. Il nome completo, Gandantegchinlen, si traduce approssimativamente come "il luogo ideale della gioia completa". 

La costruzione fu iniziata nel 1838 dal quarto Bogd Gegeen, ma come per la maggior parte dei monasteri in Mongolia, le purghe del 1937 caddero pesantemente su Gandan. Quando il vicepresidente americano Henry Wallace chiese di vedere un monastero durante la sua visita in Mongolia nel 1944, il primo ministro Choibalsan si affrettò a tentare di aprirlo per nascondere il fatto che aveva recentemente distrutto l'eredità religiosa della Mongolia. Gandan rimase un "monastero dello spettacolo" per altri visitatori stranieri fino al 1990, quando ripresero le cerimonie religiose complete. Oggi più di 600 monaci appartengono al monastero.

Quando si accede all'ingresso principale da sud, un sentiero conduce verso destra in un cortile contenente due templi. L'edificio a nord-est è il Tempio di Ochidara (a volte chiamato Gandan Süm), dove si svolgono le cerimonie più significative. Mentre segui il sentiero kora (pellegrino) in senso orario attorno a questo edificio, vedi una grande statua dietro il vetro di Tsongkhapa, il fondatore della setta Gelugpa. 

 

Il tempio a due piani Didan-Lavran nel cortile ospitava il 13 ° Dalai Lama durante il suo soggiorno qui nel 1904 (quando fuggì da Lhasa prima di un'invasione britannica del Tibet).

Alla fine del sentiero principale mentre entri è il magnifico Migjid Janraisig Süm bianco , l'attrazione principale del monastero. Sulle pareti del tempio si trovano centinaia di immagini di Ayush, il Buddha della longevità, che fissano attraverso l'oscurità la magnifica statua di Migjid Janraisig.

La statua originale fu commissionata dall'ottavo Bogd Khan nel 1911, nella speranza che potesse ripristinare la sua vista - la sifilide lo aveva accecato; tuttavia, fu portato via dalla Russia nel 1937 (fu presumibilmente sciolto per fare proiettili). La nuova statua fu dedicata nel 1996 e costruita con donazioni dal Giappone e dal Nepal.

 

 

È alto 26 metri ed è realizzato in rame con una copertura in oro dorato. La statua vuota contiene 27 tonnellate di erbe medicinali, 334 Sutra, due milioni di fasci di mantra e un intero ger con mobili! Ad est del tempio ci sono quattro scuole di filosofia buddista , incluso l'edificio giallo dedicato a Kalachakra, una divinità buddista adirata. A ovest del tempio si trova l' Università buddista Öndör Gegeen Zanabazar , fondata nel 1970. Di solito è chiusa agli stranieri.